STELLANTIS, ANCORA CASSA INTEGRAZIONE FINO AL 13 FEBBRAIO, PIÙ DI 2MILA LAVORATORI COINVOLTI - Molise Web giornale online molisano

Stellantis, ancora cassa integrazione fino al 13 febbraio, più di 2mila lavoratori coinvolti

Ancora Cigo alla Stellantis di Termoli. Durerà fino al 13 febbraio e riguarda due unità produttive per un totale di più di duemila tra operai e impiegati.
 
Nel primo caso l'Unità Produttiva Motori dello Stabilimento di Termoli di FCA Italy S.p.A. deve procedere alla sospensione dell'attività lavorativa del personale addetto e collegato al flusso produttivo dei Motori, con richiesta di intervento del trattamento ordinario di integrazione salariale a favore dei lavoratori sospesi, nel periodo dal 31 gennaio al 13 febbraio 2022. 
La causa di tale sospensione è la necessità di fronteggiare gli effetti della temporanea contrazione dell'attività nell'Unità Produttiva Motori dello stabilimento di Termoli, tenuto conto del consistente calo di ordini e di commesse provenienti dagli stabilimenti di carrozzeria clienti pesantemente condizionati dalle persistenti problematiche di fornitura di componenti elettronici. 
Nel suddetto periodo, potranno essere interessati alla sospensione dell'attività lavorativa i ISSO lavoratori (1374 operai e 176 impiegati/quadri) dell'Unità Produttiva Motori dello Stabilimento di Termoli. 
Nel periodo di sospensione dell'attività sopraindicato o in parte di esso, potrà essere comandato al lavoro il personale necessario in relazione alle esigenze tecniche, organizzative e produttive nonché di salvaguardia degli impianti; tale personale riceverà da parte aziendale comunicazione individuale. 
A copertura del suddetto periodo di sospensione dell'attività lavorativa, in via prioritaria rispetto al trattamento ordinario di integrazione salariale, potranno essere utilizzati eventuali residui di p.a.r. in conto ore e ferie di anni precedenti all'anno 2022, ai sensi delle disposizioni del vigente Contratto Collettivo Specifico di Lavoro (CCSL) in materia di fruizione di permessi annui retribuiti e ferie. 
 
Nel secondo si tratta del flusso produttivo del Cambio C520 e CS46, con richiesta dì intervento del trattamento ordinario di integrazione salariale a favore dei lavoratori sospesi, nel periodo dal 31 gennaio al 13 febbraio 2022. La causa di tale sospensione è la necessità di fronteggiare gli effetti della temporanea contrazione dell'attività nell'Unità Produttiva Cambi (TRANSMISSION) dello stabilimento di Termoli, tenuto conto del consistente calo di ordini e di commesse provenienti dagli stabilimenti di carrozzeria clienti pesantemente condizionati dalle persistenti problematiche di fornitura di componenti elettronici. 
Nel suddetto periodo, potranno essere interessati alla sospensione dell'attività lavorativa i 368 lavoratori (333 operai e 35 impiegati/quadri) addetti e collegati al ciclo produttivo del Cambio C520 e C546 dell'Unità Produttiva Cambi (TRANSMISSION) dello Stabilimento di Termoli. 
Nel periodo di sospensione dell'attività sopraindicato o in parte di esso, potrà essere comandato al lavoro il personale necessario in relazione alle esigenze tecniche, organizzative e produttive nonché di salvaguardia degli impianti; tale personale riceverà da parte aziendale comunicazione individuale. 
 
 
In entrambe le situazioni a copertura del suddetto periodo di sospensione dell'attività lavorativa, in via prioritaria rispetto al trattamento ordinario di integrazione salariale, potranno essere utilizzati eventuali residui di p.a.r. in conto ore e ferie di anni precedenti all'anno 2022, ai sensi delle disposizioni del vigente Contratto Collettivo Specifico di Lavoro (CCSL) in materia di fruizione di permessi annui retribuiti e ferie.