SCUOLE E COVID: TRIVENTO CHIUDE FINO AL 15, SCREENING NEGLI ALTRI COMUNI - Molise Web giornale online molisano

Scuole e Covid: Trivento chiude fino al 15, screening negli altri comuni

Le scuole stanno per riaprire e i comuni si organizzano per lo screening degli alunni positivi al Covid 19. Tenere il polso della situazione è importantissimo per evitare che il contagio dilaghi nelle prossime settimane e raggiunga picchi importanti. 
 
Ma a Trivento, comune con 111 contagi all'attivo, il sindaco Pasquale Corallo ha giocato d'anticipo chiudendo le scuole fino al 15 gennaio. Insieme a tutti gli esercizi commerciali alle 20. Si procede invece agli screening a tappeto a Isernia, Termoli, Venafro, Vinchiaturo, Petacciato e molti altri centri minori. Nel capoluogo pentro sarà possibile da oggi fino a domenica e, per evitare assembramenti al ritiro dei test, si avviseranno i genitori tramite un sms e i certificati di negatività potranno essere ritirati direttamente a scuola lunedì.
 
Queste azioni sono quantomai necessarie, visto che il Governo centrale non ha deciso per alcuna chiusura alle attività scolastiche in presenza. 
 
Ecco le nuove regole: 
Scuola dell’infanzia

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni. 

Scuola primaria (Scuola elementare)

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). 

In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

Scuola secondaria di I e II grado (Scuola media, liceo, istituti tecnici etc etc)

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2. 

Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. 

Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.