DAD, PASCALE CHIEDE A GRAVINA DI DECIDERE SU UNA EVENTUALE PROROGA - Molise Web giornale online molisano

Dad, Pascale chiede a Gravina di decidere su una eventuale proroga

Il consigliere comunale della Lega con Salvini, Alessandro Pascale, dopo aver saputo dell'ordinanza del sindaco di Campobasso, Roberto Gravina in merito al ritorno della dad a partire da lunedì 10 gennaio, interviene sull'argomento: «La variante Omicron del Covid-19 ha costretto diversi sindaci a prevedere la Didattica a Distanza a partire da lunedì 10 gennaio, quando è in programma il ritorno in aula. Tra i primi sindaci a prendere questa decisione, il primo cittadino di Campobasso, Roberto Gravina, che, di prima mattina, ha divulgato la decisione di non far rientrare i ragazzi in classe. Decisione ampiamente condivisibile, però, a mio avviso, considerando che il picco della variante Omicron è previsto nelle prossime settimane, occorreva prendere una decisione con un margine temporale maggiore. Chiudere una settimana, infatti, non risolve il problema del dilagare dei contagi e nemmeno aiuta le famiglie, che non possono organizzarsi come dovrebbero con l’incognita del rientro o meno in presenza il 17 gennaio. I Dirigenti Scolastici avevano già chiesto al Governo la Didattica a Distanza almeno fino al 24 gennaio. Un più lungo periodo, infatti, permetterebbe una migliore organizzazione sia da parte dei docenti che delle famiglie. Una settimana di DAD, tra l’altro, è un periodo troppo breve in relazione all’espandersi del contagio. Auspico - conclude Pascale - che il sindaco Gravina prenda in esame l’ipotesi di dare qualche certezza alle famiglie sulla proroga o meno della DAD e non arrivare al prossimo venerdì per prendere una nuova decisione».