Sabato - 03 Dicembre 2022

Agnone, scivola in un dirupo e batte la testa: donna trasportata in elicottero all'ospedale di Pescara

Nella giornata di oggi, 17 agosto, una donna, sessantacinquenne residente a Roma, è scivolata durante un'escursione nei pressi del fiume Verrino finendo in un burrone e sbattendo la testa.
 
I compagni di escursione hanno immediatamente allertato i soccorsi. Repentino l'intervento della squadra di Soccorso Alpino, in coordinamento con la Centrale operativa del 118, che ha provveduto a stabilizzare la paziente e ad allertare l'elisoccorso per recuperarla, e ai Vigili del Fuoco che  hanno deviato sul luogo dell’intervento sia una squadra del Distaccamento di Agnone, fuori sede per un analogo soccorso a Civitanova del Sannio, sia una squadra dalla Sede Centrale di Isernia.
 
Le Squadre dei Vigili del Fuoco, mentre il personale sanitario stabilizzava la persona ferita, effettuava una accurata e rapida opera di disboscamento di un tratto al fine di permettere al personale elisoccorritore, a bordo del velivolo del 118 proveniente dall’Abruzzo, di poter effettuare in sicurezza il recupero.
 
L'elicottero del 118 è arrivato da L'Aquila. Date le condizioni non proprio agevoli, per il recupero della donna si è reso necessario l'utilizzo del verricello dal quale è stato calato giù il tecnico di elisoccorso e il personale sanitario. Dopo i dovuti accertamenti la donna è stata caricata sull'elicottero, sempre tramite verricello, e trasportata presso l'ospedale di Pescara. 
 
Sul posto già era presente personale dei Carabinieri di Agnone, del CNSAS, personale del 118 e un medico di passaggio.