Sabato - 03 Dicembre 2022

Sanità, atto commissariale sospeso dal TAR. Toma: «Mancata trasparenza Gemelli, nessuna sospensione servizio radioterapia, chiesto al MEF sforamento bilancio»

Questa mattina in conferenza stampa, a Palazzo Vitale a Campobasso, il Commissario ad acta alla Sanità Donato Toma e il sub Commissario Giacomo Papa hanno fornito chiarimenti sulla ormai nota questione della sospensione, inaudita altera parte, da parte del Tar dell'atto commissariale che prevedeva la redistribuzione del budget al Gemelli Molise SPA per l'anno 2022, al fine di garantire le prestazioni di radioterapia, cd. "salvavita", a scapito delle altre prestazioni ambulatoriali erogate dal Gemelli.
Il Commissario ha tenuto a precisare che il Tar, che si è espresso con un decreto di urgenza nella giornata di ieri, 16 settembre, ha sospeso sino al 5 ottobre, data della prossima udienza cautelare, il provvedimento firmato dalla Struttura commissariale nella parte in cui l'atto commissariale ha disposto, dal 19 settembre, la sospensione "generalizzata" delle altre prestazioni di specialistica ambulatoriale, mettendo così a rischio le prestazioni di specialistica ambulatoriale strettamente collegate, e strumentali, al trattamento di patologie oncologiche e cardiologiche e causando pregiudizio ai pazienti già in cura per tali patologie presso la struttura privata.
Toma ha chiarito che il problema si è posto perché la Struttura Commissariale e la Direzione Generale per la Salute non hanno accesso alle "agende" del Gemelli Molise, dal momento che la struttura non invia le prenotazioni al CUP (Centro Unico di Prenotazione); è evidente, a detta del Commissario, che la Struttura Commissariale, non essendo in condizione di conoscere le prestazioni ambulatoriali strumentali alla terapia delle patologie sopra citate, non ha potuto far altro che sospendere tout court  tutte le prestazioni diverse da quelle radiologiche.
Il Commissario ha, inoltre, informato la stampa della prossima riunione del Tavolo di Verifica del MEF, che si terrà il 27 settembre in composizione ristretta (solo la Struttura Commissariale e i referenti del MEF e della Salute) e che, presumibilmente, verterà proprio sull'argomento dello sforamento del budget per la radioterapia.
In ultimo, il Commissario Toma ha tenuto a precisare che i rapporti con la struttura sanitaria GEMELLI Molise SPA sono distesi e improntati alla massima collaborazione.