MASCHERINE, ARRIVANO LE NUOVE REGOLE: NON PIÙ OBBLIGATORIE SU TRENI, BUS E TRAGHETTI - Molise Web giornale online molisano
Sabato - 04 Febbraio 2023

Mascherine, arrivano le nuove regole: non più obbligatorie su treni, bus e traghetti

Sembrava davvero arrivata ovunque la fine dell’obbligo delle mascherine a partire proprio da oggi 1 ottobre. E invece, anche di fronte all’aumento dei contagi, il ministero della Salute ha deciso di estendere per un altro mese l'uso dei dispositivi di protezione individuale, l'obbirettivo è quello di mantenere in sicurezza gli ospedali e le Rsa per anziani. Mentre l’obbligo cadrà sui mezzi di trasporto pubblici (treni, bus, traghetti). Rimane l'obbligo vaccinale per il personale sanitario, in vigore, salvo modifiche, fino al 31 dicembre. Il governo Draghi, ormai in carica solo per gli affari correnti, ha deciso di non prorogare le misure attuali non firmando un nuovo decreto e lasciando ogni decisione in mano al prossimo governo, a guida centrodestra.
 

Dove sono ancora obbligatorie le mascherine fino al 31 ottobre

Nell’ordinanza firmata il 29 settembre, il giorno che anticipa la scadenza della precedente ordinanza che avrebbe fatto decadere ogni obbligo, si legge che è ancora obbligatorio fino al 31 ottobre indossare le mascherine per i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti.

 

Green pass in ospedale fino a fine anno

C'è inoltre un'altra restrizione che resta in vigore fino a fine anno e cioè quella che prevede che fino al 31 dicembre il Green pass resti ancora obbligatorio per operatori sanitari, ricoverati, accompagnatori e visitatori negli ospedali e nelle Rsa (le residenze per anziani): di fatto, questa misura comporta la necessità di fare il tampone prima di entrare in una struttura sanitaria.