IL MINISTRO DELLA SALUTE SCHILLACI: «IL COMMISSARIAMENTO HA FALLITO, SULLA SANITÀ MOLISANA SOLUZIONI A BREVE» - Molise Web giornale online molisano
Sabato - 04 Febbraio 2023

Il ministro della Salute Schillaci: «Il commissariamento ha fallito, sulla sanità molisana soluzioni a breve»

Il ministro della Salute è arrivato, questa mattina, all’Università del Molise a Campobasso per partecipare alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 22-23


Dopo 13 anni di commissariamento della Sanità molisana ancora oggi non si vede l'uscita dal Piano di rientro. Il Ministro della Salute Schillaci interviene sul tema: «Abbiamo ben presente la situazione, ci stiamo adoperando per superare tutte le problematiche. Il fatto che una Regione dopo 13 anni non esce dal Commissariamento, nonostante il Piano di Rientro,  significa che lo strumento del Commissario non è il più efficace ed utile per assicurare i servici ai cittadini. A breve troveremo delle soluzioni. - continua il ministro - Credo che si debba tenere conto delle peculiarità del territorio, si sente dire che il nostro sistema sanitario nazionali ha 21 sistemi sanitari diversi. Credo che tutti i cittadini indipendentemente da dove nascono e risiedono e dal proprio reddito devono avere le stesse possibilità di cura».
 
Sulla situazione Covid il ministro Schillaci ha affermato: «Il sistema sanitario nazionale è stato de-finanziato pesantemente dal 2013 in poi e il Covid ha dimostrato quanto sia fragile in molte regioni ed è chiaro che va riorganizzato. Sono convinto che sul Covid siamo in una fase diversa. La malattia non è quella che abbiamo visto tragicamente tre anni fa. Stiamo lavorando per far sì che gli asintomatici, dopo 5 giorni, tornino alle loro attività e a breve presenteremo un disegno di legge. Manteniamo alta l’attenzione, ma siamo fiduciosi di uscirne per occuparci dei tanti problemi che sono rimasti indietro, ovvero le liste d’attesa, gli screening oncologici, i follow up che sono saltati”.Ha poi concluso: “Una volta il nostro sistema sanitario nazionale era il migliore di tutti. Bisogna rimettere al centro del governo la sanità».