Coperta sempre corta per il servizio 118. Medico torna ad Agnone, ma va via da Venafro - Molise Web giornale online molisano
Mercoledì - 22 Maggio 2024

Coperta sempre corta per il servizio 118. Medico torna ad Agnone, ma va via da Venafro

La Postazione 118 di Agnone verrà nuovamente medicalizzata durante le ore notturne, dalle 20:00 alle 8:00, mentre quella di Venafro sarà senza medico a partire dal primo maggio, mantenendo lo stesso orario. Questa alternanza è stata decisa dall'Azienda Sanitaria Regionale del Molise per rispondere alle esigenze della popolazione, considerando anche le caratteristiche orografiche del territorio e, soprattutto, la grave carenza di medici dell'emergenza-urgenza che affligge l'intero Paese.

“Gli sforzi che stiamo compiendo per reperire professionisti non bastano – ha ribadito il direttore generale ASReM, Giovanni Di Santo – Stiamo, quindi, procedendo con una pianificazione che sia quanto più rispondente alla necessità di garantire certezza delle cure ed assistenza ai molisani. Di recente – ha aggiunto Di Santo – abbiamo incontrato la comunità di Agnone, spiegando quali fossero le nostre difficoltà nel reclutare medici, nonostante i continui avvisi e concorsi a tempo indeterminato lanciati dall’Azienda, tenuto, inoltre, conto dei dettami normativi che spingono ad una sanità di prossimità innovativa e tecnologica. Non sono poi mancati i confronti con il sindaco di Agnone, Daniele Saia, con cui sono state condivise le criticità del sistema e con il quale si è scelto di percorrere, in piena sinergia, strade comuni. Una rotazione, quindi, nella medicalizzazione della postazione 118, tra Venafro ed Agnone. Questo considerato che, a fronte della demedicalizzazione, Venafro può contare sulla vicinanza del presidio ospedaliero di Isernia, mentre Agnone sulla presenza della guardia medica. Tutte azioni che rientrano nelle more di una più ampia riorganizzazione del servizio portata avanti sintonicamente con Struttura Commissariale e Direzione Generale Salute della Regione Molise”.

Le dichiarazioni del sindaco di Agnone, Daniele Saia: "Dal 1° maggio il 118 di Agnone tornerà a essere medicalizzato nelle ore notturne, mentre quello di Venafro sarà demedicalizzato nello stesso orario in ottica di rotazione. È la decisione presa dall’Asrem per rispondere alle esigenze dei cittadini molisani. Evidentemente la coperta è troppo corta, pochi medici in servizio che non riescono a coprire i turni di tutte le postazioni della regione. Agnone non ha vinto, Venafro non ha perso. Perché questa non deve trasformarsi in una guerra tra poveri, bensì in un impegno collettivo per trovare soluzione al vero male della sanità molisana: la carenza di personale.
Ed è su questo tema che l’Amministrazione comunale ha aperto un tavolo di confronto con il direttore generale Di Santo e i vertici dell’azienda sanitaria che, come hanno spiegato ad Agnone nell’incontro del comitato “Il cittadino c’è”, lavorano per far quadrare i conti in un sistema commissariato da 14 anni. Le problematiche si risolvono con dialogo e impegno, sfortunatamente non esiste alcuna bacchetta magica.
Amministrare un ente è ben diverso da protestare ogni giorno, un concetto che probabilmente al consigliere regionale Andrea Greco non è ancora ben chiaro visto che non ha ancora avuto modo di governare nel corso della sua carriera politica. Troppo facile alimentare fuochi con le solite parole provocatorie, troppo facile parlare alla pancia dei cittadini in difficoltà senza avere reali soluzioni in mano. C’è una distinzione netta tra i fatti e le chiacchiere che sfociano spesso nel becero populismo, ma queste ultime le lasciamo volentieri agli altri. La vera politica è fatta di dialogo, non di denunce e ricorsi.
Intanto, proprio grazie al dialogo, il 1° maggio ad Agnone qualcosa cambierà. Ma non può essere questa la soluzione definitiva e, a tal proposito, esprimo la mia vicinanza a tutti i cittadini di Venafro. Per arrivare a una risposta finale che soddisfi davvero tutte le comunità molisane bisogna continuare a lavorare in sinergia, lo faremo insieme alla Conferenza dei Sindaci che riunisce tutti e 136 i primi cittadini molisani."

MoliseWeb è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/moliseweb_it