Poste italiane black friday: centro di Campobasso pronto per incremento pacchi - Molise Web giornale online molisano
Martedì - 20 Febbraio 2024

Poste italiane black friday: centro di Campobasso pronto per incremento pacchi

Il Centro di Distribuzione “San Giovanni” di Campobasso è pronto per gestire l'incremento dei pacchi atteso per il Black Friday 2022.


I numeri. Rispetto a una media “normale” di circa 850 pacchi lavorati quotidianamente dallo stabilimento, a partire dal Black Friday fino al termine delle festività natalizie, i volumi previsti si attesteranno su importanti incrementi derivanti soprattutto dall’e-commerce. Lo scorso anno, infatti, durante lo stesso periodo, i picchi hanno superato 1.600 arrivi medi giornalieri registrati in particolare nella settimana di Natale. In tutto il Molise, considerando anche i centri di Isernia e Termoli, si sono raggiunte punte massime di circa 3.000 pacchi. Oltre ai pacchi, il Centro lavora una media di 600kg al giorno di posta indescritta (prevalentemente lettere e comunicazioni di tipo commerciale) e circa 2.500 pezzi di posta descritta (raccomandate, assicurate e atti giudiziari). La flotta aziendale del Centro di Distribuzione di Campobasso è composta da 65 mezzi tra motocicli, automezzi e furgoni, che ogni giorno percorrono mediamente 5.000 km tra le attività di recapito e quelle di trasporto. Una percorrenza che equivale, togliendo domeniche e festivi, a circa 1 milione e mezzo di km all’anno: 40 volte il giro della terra! 

La rete logistica regionale. In Molise la rete distributiva di Poste Italiane può contare su 3 Centri di Distribuzione (Campobasso, Isernia e Termoli) e 3 presidi di distribuzione (Trivento, Santa Croce di Migliano e Agnone) che assicurano la consegna di corrispondenza e pacchi in tutti i 136 comuni, comprese le località più difficili da raggiungere, secondo un modello organizzativo che prevede il recapito dalle prime ore del mattino fino alla serata dal lunedì al venerdì e nella mattina del sabato. A questi si aggiungono i 167 uffici postali e i 102 “Punto Poste”, ovvero una rete di attività commerciali che offrono i servizi di ritiro e spedizione pacchi. 

Il Centro di Distribuzione di Campobasso. Il Centro di Distribuzione di Campobasso, che comprende anche i presidi di Trivento e Santa Croce di Migliano, provvede alla consegna di corrispondenza e pacchi nel capoluogo e in altri 62 comuni della provincia. La struttura, che occupa una superficie interna di oltre 2.000 mq e impiega 124 risorse tra figure di staff, addetti alle lavorazioni interne, portalettere e addetti ai trasporti, è alimentata giornalmente dal Centro di Smistamento di Bari e dal Centro Operativo di Pescara, dai quali parte tutta la posta destinata alla provincia di Campobasso, mentre la provincia di Isernia riceve il prodotto da recapitare dai centri di lavorazione dell’area romana (Fiumicino, Affile e Passo Corese). 

La consegna sull’intero territorio di competenza è organizzata secondo un modello di distribuzione che prevede il servizio di recapito mattutino di corrispondenza e pacchi dal lunedì al venerdì svolto da 42 “articolazioni di base”, le consegne dal lunedì al sabato di pacchi e invii a firma (raccomandate, atti giudiziari, assicurate ecc.) fino alle ore 19.45 effettuate da 18 “linee business” e il supporto per le consegne in zone caratterizzate da un’elevata presenza commerciale, industriale e artigianale garantito da 5 “linee mercato”. 

Il potenziamento degli organici. Come previsto dal modello organizzativo, per gestire gli incrementi tipici del periodo che va dal Black Friday e si protrarrà fino alle festività natalizie, Poste Italiane ha realizzato in Molise 34 assunzioni di portalettere con contratto a tempo determinato. Di questi, 16 riguardano il Centro di Distribuzione di Campobasso. 

I nuovi mezzi “green”. Poste Italiane anche in Molise rafforza la flotta “green” e viaggia ad energia pulita. Proprio in questi giorni sono stati consegnati nel Centro di Distribuzione di Campobasso i primi 17 mezzi completamente elettrici in tutto il Molise (15 auto e 2 furgoni), per rendere il servizio di recapito di corrispondenza e pacchi sempre più sostenibile. Inoltre, presso lo stabilimento sono state installate 22 colonnine elettriche con una potenza di 7,4 kw, per la ricarica delle auto e dei furgoni. I nuovi veicoli elettrici si sommano agli altri mezzi a basso impatto ambientale che sono già a disposizione dei portalettere del Centro: 25 tra auto e furgoni alimentati a metano e 4 tricicli a benzina a basse emissioni. Il rinnovo della flotta aziendale è uno degli obiettivi del piano industriale di Poste Italiane, che entro il 2022 conterà in totale 5.800 veicoli elettrici consegnati in tutta Italia, pari al 20% della flotta, per arrivare a 28mila mezzi verdi entro il 2024. 

MoliseWeb è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/moliseweb_it