Minaccia i suoi concittadini e viola gli arresti domiciliari: disposto il carcere per un uomo di Carpinone - Molise Web giornale online molisano
Domenica - 25 Febbraio 2024

Minaccia i suoi concittadini e viola gli arresti domiciliari: disposto il carcere per un uomo di Carpinone

Nel pomeriggio di martedì 28 febbraio 2023 è stata eseguita una misura cautelare nei confronti di un soggetto residente in Carpinone autore, nel corso dell’ultimo anno, di plurime condotte ritenute moleste, minacciose e violente nei confronti di diversi cittadini e per motivi apparentemente futili o infondati, fatti sui quali questa Procura ha diretto le indagini condotte dai C.C. del Comando Provinciale di Isernia.

In particolare, il GIP presso il Tribunale di Isernia, accogliendo la richiesta di Questa Procura della Repubblica, ha disposto la sottoposizione dell’indagato agli arresti domiciliari con controllo mediante braccialetto elettronico, riconoscendo nei suoi confronti la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza in relazione a reati quali, tra gli altri, la violenza privata e gli atti persecutori.

Successivamente alla sottoposizione agli Arresti domiciliari l’indagato, tuttavia, ha manifestato la volontà di sottrarsi alle prescrizioni impostegli, allontanandosi quotidianamente dalla propria abitazione senza autorizzazione alcuna.

Su richiesta di Questo Ufficio, quindi, è stato infine disposto dal GIP in data odierna l’aggravamento della misura cautelare con sottoposizione alla custodia cautelare in carcere, quale unico presidio allo stato utile a limitarne gli spostamenti e la riconosciuta pericolosità.

La persona indagata risulta nota nel paese di Carpinone per i suoi comportamenti antisociali e per il rifiuto verso le istituzioni: tali circostanze, una volta salvaguardata l’incolumità pubblica mediante l’attuale misura cautelare impostagli, saranno valutate al fine di svolgere accertamenti di natura medico-legale inerenti la capacità di intendere e di volere dell’indagato, elemento essenziale al fine di poter ulteriormente procedere nei confronti del medesimo.

Ove tale accertamento avesse esito negativo, si verificherà la possibilità di tutelare la collettività e garantire adeguate cure alla persona mediante l’adozione di una adeguata misura di sicurezza.

La Procura intende tranquillizzare l’opinione pubblica della Comunità interessata.

 

MoliseWeb è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/moliseweb_it